Ufficiale, si ferma il calcio dilettantistico, cosa succederà a Rinascita Netina, Pachino e Portopalo?

Il campionato si è fermato sul più bello: Rinascita e Portopalo rincorrevano una salvezza che era alla loro portata

Stop a tutti i campionati dilettantistici, adesso le società aspettano di capire cosa deciderà la Lega Nazionale Dilettanti nella gestione delle promozioni e delle retrocessioni.

Argomento che riguarda anche Rinascita Netina, Pachino e Portopalo, le tre squadre della zona sud della provincia di Siracusa inserite nel girone F di Prima Categoria.

A dire il vero il Pachino sembra la squadra più tranquilla, nel senso che al momento della interruzione dei campionati era in quinta posizione nella classifica del girone, in piena lotta per i play-off e comunque abbondantemente fuori il pericolo retrocessione. Manterrà la categoria, anche se resta il rammarico di non aver disputato le ultime partire e di non essersi giocata fina alla fine l’opportunità play-off.

Discorso diverso per Rinascita Netina e Portopalo, rispettivamente ultima e penultima in campionato – un punto le separava – ma con i netini con una partita da recuperare. Nessuna delle due sarebbe retrocessa direttamente, dato che nel girone in cui sono state inserite è stata radiata la Sanconitana a metà campionato e quindi le ultime due in classifica avrebbero giocato il primo play-out tra di loro per poi giocarsi la salvezza in un altro spareggio.

Entrambe le squadre, ne siamo certi, avrebbero detto la loro nelle ultime sei giornate che avevano a disposizione, senza considerare che avevano cominciato a macinare gioco e punti: basti pensare che la terzultima, il Pro Ragusa era a pari punti con il Portopalo (seppur con una partita in meno), a quota 14, con Atletico Santa Croce a quota 15 e. Santa Lucia a 16.

Sia a Noto sia a Portopalo c’era la convinzione di riuscire ad evitare i play-out, adesso si aspettano le decisioni della Lega anche perché, poi, ci sarà un altro capitolo da capire: riusciranno le società a ripresentarsi ai nastri di partenza della prossima stagione?


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo