Covid, 95 nuovi positivi a Siracusa e provincia. Cinque morti in 24 ore

“Serafiche Sequenze”, il libro scritto da 14 giornalisti siracusani sarà presentato a Noto

Continua il viaggio del libro edito da Sampognaro&Pupi fresco del premio "Più a Sud di Tunisi" vinto sabato scorso

Reduce dal premio “Portopalo più a sud di Tunisi” ricevuto domenica scorsa, “Serafiche frequenze” continua il suo viaggio verso l’obiettivo finale: l’acquisto di un defibrillatore per una scuola.

Venerdì 28, alle 19, gli autori della raccolta di racconti pubblicata da Sampognaro&Pupi saranno a Noto nel cortile del Convitto delle Arti, in corso Vittorio Emanuele 91.

Grazie alla sensibilità del Comune di Noto e all’invito arrivato dall’assessore al Turismo e Cultura, Giusi Solerte, “Serafiche frequenze” si racconterà anche nella Capitale del Barocco.

“Il nostro lavoro non si è ancora concluso – dichiarano gli autori del libro – L’emozione più forte la proveremo soltanto quando potremo consegnare il defibrillatore alla scuola. Le vendite vanno bene, ma c’è bisogno dell’aiuto di tutti. Per questo continuiamo ad incontrare le persone e chiedere a chi ha già letto di diventare il nostro ambasciatore speciale.”

“Serafiche frequenze”, scritto da quattordici giornalisti e un “infiltrato” speciale (ma sconosciuto), si è arricchito della prefazione del dottor Marco Contarini, Direttore dell’UTIC, Emodinamica e Elettrofisiologia dell’Ospedale “Umberto I” di Siracusa, e dell’amichevole partecipazione di Marcello Sorgi, editorialista del quotidiano La Stampa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo