In tendenza

“Protocollo di Noto”, Comune, Ordine dei Chimici e dei Fisici di Siracusa e Gbc Italia insieme per la rigenerazione urbana sostenibile

Un altro passo in avanti verso una città sempre più green, con un modello di sviluppo sostenibile che tiene conto  anche dei Criteri Minimi Ambientali negli appalti pubblici e dei protocolli di sostenibilità energetico-ambientale

Firmato il cosiddetto “Protocollo di Noto”, un accordo tra Comune, Ordine dei Chimici e dei Fisici della provincia di Siracusa e l’associazione Green Building Council Italia per il recupero e il restauro dei Beni Culturali attraverso azioni sostenibili, allargando l’orizzonte a future collaborazioni anche con soggetti privati.

Impegna i tre soggetti coinvolti anche nella collaborazione futura per organizzare seminari o convegni, facendo diventare Noto città capofila di questo importante e duraturo progetto.

Noto è la prima città Unesco ad abbracciare questo progetto: la città ha ha infatti il potenziale di diventare un caso pilota nell’applicazione dei principi della sostenibilità ad aree ad alto interesse storico monumentale, tramite ad esempio l’ausilio di strumenti quali il protocollo energetico ambientale GBC Historic Building.

Nell’ambito di questo percorso di partenariato che si intende avviare, verranno anche costituite delle apposite cabine di regia, che avranno lo scopo di far conciliare questi obiettivi con l’utilizzo dei fondi provenienti dal Pnrr.

Un altro passo in avanti verso una città sempre più green, con un modello di sviluppo sostenibile che tiene conto, chiaramente, anche degli ormai rigidi Criteri Minimi Ambientali negli appalti pubblici e dei protocolli di sostenibilità energetico-ambientale.

Sarà, inoltre, uno scambio di conoscenze per un reciproco aiuto che permetterà allo stesso Comune di poter farsi trovare pronto in caso di opportunità legate ai fondi del Pnrr, attraverso i quali poter realizzare progetti di sicuro impatto ambientale e sociale. Tutto con un occhio ai temi dell’Agenda 2030 dell’Onu.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo