Il premio Noto Antica a Tusa e a Luminati: sabato cerimonia di consegna al Tina Di Lorenzo

Il premio è stato istituito dall'Amministrazione Bonfanti nel 2019 e viene assegnato alle personalità di spicco nel campo dell'archeologica e della ricerca

Il compianto prof. Tusa

Sabato pomeriggio, con inizio alle 17, al Teatro Tina Di Lorenzo si svolgerà la cerimonia di consegna del premio Noto Antica, premio istituito dall’Amministrazione Bonfanti nel 2019 e che viene assegnato alle personalità più illustri nel campo dell’archeologia, della cultura e della ricerca.

Per questa seconda edizione, l’Amministrazione ha scelto di assegnare il premio Postumo al prof. Sebastiano Tusa, ex Sovrintendente del Mare ed Assessore dei Beni Culturali della Regione Siciliana. Il Premio Noto Antica andrà anche al prof. Michele Luminati, docente dell’Università di Lucerna, Svizzera,  il quale terrà una lectio magistralis dal titolo “Noto Antica e Noto Barocca, quale continuità?”. La prima edizione è stata assegnata all’egittologo di fama internazionale Zahi Hawass ed all’avv. Francesco Balsamo, presidente dell’Isvna (Istituto per lo Studio e la Valorizzazione di Noto e delle sue Antichità).

La cerimonia di consegna del Premio rientra nell’iniziativa “Nella Ferita la Cura”, una giornata di approfondimento organizzata da sette anni dall’Archeoclub di Notoin collaborazione con l’Amministrazione Comunale,  con l’associazione Pro Noto e con la Fondazione Teatro Tina Di Lorenzo, dedicata a quell’11 gennaio del 1693, data del terribile terremoto che distrusse la vecchia città di Noto costruita sul Monte Alveria.

Il tema di quest’anno è “I Bizantini nelle città tardo-barocche del Val di Noto” e sarà approfondito con un convegno che comincerà alle 9.30 in Sala Gagliardi di Palazzo Trigona ed a cui interverranno, tra gli altri, anche la dott.ssa Valeria Li Vigni (Soprintendente del Mare della Regione Siciliana) e il dott. Lorenzo Guzzardi (Direttore del Museo Civico di Noto e del Parco Archeologico di Leontinoi).

Nel pomeriggio, poi, l’attenzione si sposterà al teatro Tina Di Lorenzo, con la tavola rotonda e la firma del gemellaggio tra le città di Noto, Palmi (Calabria) e Cerreto Sannita (Campania). A seguire la consegna dei premi. Concluderà la serata un concerto di musica bizantina.

L’indomani, infine, domenica 12 gennaio, prevista una passeggiata drammatizzata tra i ruderi di Noto Antica con partenza alle 9.30 dalla Porta della Montagna.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo