Obbligo delle mascherine nei luoghi al chiuso: nuova ordinanza del Ministero della Salute

Noto, verso la “Casa degli infioratori”: ok primo sopralluogo con le 5 associazioni

Sarà ricavata nell'immobile di via Nicotera che fino a qualche anno fa ospitava le classi degli indirizzi tecnici dell'istituto superiore Matteo Raeli

Mancano solo gli ultimi ritocchi, con la sistemazione dei mobili e la pulizia generale dell’immobile e poi la casa unica degli Infioratori di Noto sarà pronta ad ospitare le 5 associazioni.

Già fatto il sopralluogo congiunto nell’immobile di via Nicotera che in passato ha ospitato le classi dell’istituto superiore Matteo Raeli. Presenti il sindaco Corrado Bonfanti e l’assessore al Turismo Giusi Solerte ed i rappresentanti delle cinque associazioni di Infioratori che operano a Noto. Ovvero CulturArte, Maestri Infioratori, Opificio 4, Perla del Sud e Petali d’Arte (in rigoroso ordine alfabetico).

Durante il sopralluogo il sindaco Bonfanti ha mostrato le parti in comune dell’edificio che serviranno per ospitare appuntamenti o laboratori. Dal grande cortile che in estate potrà ospitare anche estemporanee alla sala conferenze ed alla stanza che fungerà da segreteria. Ci sono poi a disposizione altre 5 stanze che saranno assegnate a ciascuna delle associazioni attualmente presenti in città. Serviranno per ospitare le loro sedi e permettere agli Infioratori di riunirsi e confrontarsi su diverse tematiche, dall’Infiorata a tutto il resto che riguarda le proprie attività.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo