In tendenza

Noto, verso il primo Consiglio comunale. Conosciamoli meglio… terza puntata

Altra puntata dedicata ai 16 nuovi consiglieri comunali che venerdì giureranno in aula Passarello. Tra volti nuovi, conferme e ritorni

Penultima puntata che ci avvicina al primo Consiglio comunale dell’era Figura. Ecco altri 4 profili.

Gianfranco Pintaldi, classe 1984, è alla quarta consiliatura consecutiva dal 2006 a oggi. E’ il primo degli eletti di Noto 3.0, dove ha raccolto 368 preferenze. Nel 2016 a sostegno della candidatura Figura era candidato sempre con Noto 3.0 ed anche in quel caso primo posto in lista con 334 preferenze. Nel 2011 330 preferenze nella lista Forza del Sud a sostegno della candidatura Valvo, ed anche in quel caso primo posto in lista e scranno a Palazzo Ducezio. Per risalire alla sua prima volta dobbiamo tornare indietro nel 2006, quando venne eletto tra le fila di Noto Nostra. Consigliere di maggioranza.

Paolo Giocastro, classe 1974, il suo è un ritorno in consiglio comunale. E’ il secondo degli eletti di Noto 3.0, con 301 preferenze. Nel 2016 fu candidato con Impegno per noto a sostegno della candidatura Bonfanti, ottenendo 191 preferenze che non bastarono per entrare a Palazzo Ducezio. E’ stato presidente del Cda dell’Aspecon dal maggio 2019 all’aprile dell’anno successivo. Nel 2011 fu candidato con il Pdl a sostegno della candidatura di Raffaele Leone, arrivando terzo con 193 preferenze, e nell’ottobre 2015 è entrato in consiglio al posto del dimissionario Carmelo Tardonato, aderendo all’allora maggioranza. Farà parte della maggioranza che sostiene il sindaco Figura.

Vincenzo Tanasi, classe 1985, volto nuovo il suo. Terzo degli eletti in Noto 3.0 con 235 preferenze. Ci aveva provato nel 2016 con Noto Protagonista, a sostegno della candidatura di Salvo Veneziano: 219 preferenze e secondo posto in lista ma un solo seggio a disposizione. Anche lui in maggioranza.

Giovanni Ferrero, classe 1967, consigliere comunale di opposizione uscente e rieletto, già nominato assessore dal sindaco Figura. E’ stato il primo degli eletti nella lista Insieme per Noto con 525 preferenze. Nel 2016 era candidato nella lista Noto 3.0 a sostegno della candidatura Figura, e ottenne il secondo posto con 288 preferenze. Ovviamente in maggioranza.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo