Noto, Venerdì mattina una giornata di studio sulla legge Basaglia

A 35 anni dalla legge 180 del 1978 (la cd Legge Basaglia) inserita integralmente nella legge 833 che ha istituito il Servizio Sanitario Nazionale, al fine di contribuire al dibattito in corso – mettere a confronto le diverse realtà di psichiatria di comunità italiane – giorno 8, nell’aula magna del Seminario Vescovile, con inizio alle ore 9,00, sarà dedicata un’apposita giornata di studio sulla specifica tematica.

Al convegno, promosso dalla Coop. Sociale Onlus “Si Può fare”, nata grazie alla sensibilità del Vescovo Staglianò e con il sostegno della Diocesi di Noto, interverranno all’evento, fra gli altri, il presidente della Regione Siciliana On. Rosario Crocetta e gli assessori regionali Lucia Borsellino (Sanità) e Dario Cartabellotta (Risorse Agricole).

La psichiatria di comunità: un modello per favorire l’inclusione sociale di persone con disturbi psichici gravi. Il miglioramento delle possibilità di cura e di inclusione sociale delle persone afflitte da disturbi mentali gravi è il prodotto dell’interazione di più fattori: dai percorsi personali di validazione alle strategie di protezione e promozione sociale realizzati all’interno dei diversi ambiti territoriali.

Occorre mettere al centro dell’intervento la capacità di un territorio di fornire risposte che integrano i bisogni di cura con quelli sociali, lavorativi e residenziali sperimentando percorsi integrati e personalizzati di inclusione sociale per quei pazienti maggiormente discriminati dal contesto socio-culturale-lavorativo.

L’idea di organizzare questo convegno nasce proprio dall’esigenza di mettere a confronto alcune realtà di psichiatria di comunità italiane per riflettere sulle esperienze fatte in questi anni. Ma soprattutto per proiettarci su futuri scenari.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo