Noto, un avviso pubblico per programma le mostre da ospitare in città nel prossimo triennio

Disponibile sul sito internet del Comune. Nel 2020 il filo conduttore sarà "Sicilia, i suoi artisti e la Sicilitudine"

L’Amministrazione Comunale ha deciso di lanciare una nuova strategia per programmare le mostre da ospitare in città nel prossimo triennio: previsto un bando, già pubblicato sul sito internet del comune, aperto ad enti pubblici e privati, singoli artisti e collettivi di artisti, così come alle associazioni ed ai gruppi culturali. I progetti potranno avere valenza locale, regionale, nazionale ed internazionale e, come detto prima, dovranno rispettare in qualche modo le tematiche già scelte dall’amministrazione comunale per il prossimo triennio, quello che va dal 2020 al 2022.

Nel 2020 il filo conduttore riguarda la Sicilia, i suoi artisti e cittadini e quella “Sicilitudine” che diventa espressione di emozioni e storia, ma anche di altro ancora. Nel 2021, invece, spazio alla figura della donna. La tematica indicata è “L’Arte è Donna” , un modo anche per affrontare un viaggio all’indietro nel passato e raccontare il rapporto tra artisti e figure femminili.

Nel 2022, invece, la tematica si sposta sul rapporto tra letteratura ed arte, con le diverse influenze culturali a scandire opere e quadri. Attraverso l’arte, dunque, Noto vuole diventare laboratorio ed esempio. Nei progetti rientrano pittura, scultura, fotografia e musica, da incastrare in uno scenario unico ed irripetibile come è appunto la città Barocca.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo