In tendenza

Noto, ufficiale: il 10 gennaio la scuola riparte con la didattica a distanza

Firmata l'ordinanza sindacale dopo i costanti contatti con Regione ed Asp di Siracusa. Lezioni in presenza sospese almeno fino al 19 gennaio, o comunque in attesa che cessi la zona Arancione

“Dopo un confronto con l’assessore alla Pubblica Istruzione Giusy Quartararo e vista l’ordinanza contingibile e urgente del presidente della Regione Siciliana del 7 gennaio 2022 che istituisce la zona arancione per il Comune di Noto, abbiamo deciso con ordinanza sindacale n. 7/S del 7/01/2022 di sospendere le attività didattiche in presenza da lunedì 10/01/2022 fino a cessata zona arancione per il graduale aumento dei casi positivi. Pertanto sarà disposta la didattica a distanza per tutte le Scuole di ogni ordine e grado della nostra Città, allo scopo di tutelare Ia salute pubblica e limitare le circostanze che possano contribuire all’incremento del contagio“. Ad annunciarlo poco fa il sindaco Corrado Figura sui social.

Pomeriggio movimentato tra riunioni, da remoto, e continui contatti con Asp e altre autorità sanitarie ma alla fine la decisione scaturita premia il buon senso e la sicurezza: il 10 gennaio le lezioni riprenderanno con la didattica a distanza per le classi delle scuole primarie, secondarie e superiori.

Dopo l’ordinanza del Governatore Musumeci che ha imposto la zona Arancione in buona parte della provincia di Siracusa, il sindaco Corrado Figura e l’assessore alla Pubblica istruzione Giusy Quartararo hanno chiesto all’Asp la possibilità di attivare la Dad già a partire da lunedì, in attesa che il contagio si fermi e magari possa essere disposta una giornata di screening sulla popolazione scolastica che metta nelle condizioni di poter ritornare alle attività in presenza magari già da fine gennaio (o anche prima).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo