In tendenza

Noto, Tiralongo sfida Adamo e Figura: “un confronto pubblico sui problemi della città”. E si toglie qualche sassolino dalle scarpe…

E SiracusaNews è pronta ad ospitarlo...

Aspettando che le coalizioni finiscano di rinfacciarsi a vicenda il numero di ex (ma anche attuali) amministratori che hanno avuto a che fare con il governo della città in questi 10 anni di sindacatura Bonfanti che correranno tra le loro fila (argomento su cui stiamo già preparando un approfondimento che pubblicheremo il giorno dopo la chiusura delle liste) e che spuntino i programmi elettorali, il primo candidato a sindaco a lanciare il guanto di sfida agli altri contendenti a Palazzo Ducezio è stato Aldo Tiralongo.

Il candidato di Pd, Passione Civile e 5 Stelle (a cui si aggiunge l’Udc e probabilmente anche altri movimenti dell’attuale maggioranza) ieri ha pubblicato un video in cui chiede agli sfidanti di concentrarsi sui problemi della città, invitandoli a un confronto pubblico – che SiracusaNews è pronta ad ospitare, mettendo a disposizione la sua squadra di giornalisti – in cui parlare di idee, programmi e visioni.

Non solo, perché poi Tiralongo tira in ballo anche l’argomento del momento: la presenza nelle liste elettorali di ex o attuali amministratori che in questi 10 anni sono stati al fianco di Bonfanti. Tiralongo ammette che alcuni saranno dalla sua parte, ma invita gli sfidanti a guardare anche tra le proprie liste. E a chi paventa una mancata discontinuità dice: “non sono i nomi a farla ma le idee e il candidato a sindaco. E io sono Aldo Tiralongo e non ho scheletri nell’armadio”. 

Sfida lanciata, polemica servita. Per la conta definitiva degli amministratori (attuali ed ex) che si sono schierati aspettiamo un paio di giorni. Ce n’è (e sarà) per tutti i gusti. Senza polemica, perché come ogni testata giornalistica che si rispetti, prima di pubblicare una notizia la verifichiamo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo