Noto, scoperto mentre effettuava un furto in abitazione: tenta la fuga ma viene arrestato

Il sopralluogo successivamente effettuato all’interno dell’abitazione ha permesso di appurare che nulla era stato asportato

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto, hanno tratto in arresto Giuseppe Zivillica, classe 1991, netino già noto alle Forze dell’Ordine per i suoi precedenti di polizia. I militari, notato che la porta d’ingresso di un’abitazione estiva, di proprietà di un cittadino netino residente in Germania, era aperta, hanno proceduto al controllo dell’immobile, è stato trovato un soggetto col volto travisato intento a mettere a soqquadro, alla ricerca di beni di valore.

Vistosi scoperto, l’uomo ha tentato la fuga a piedi per le vie del centro cittadino, venendo inseguito dai militari dell’Arma che, dopo una breve corsa, sono riusciti a bloccarlo ed a trarlo in arresto per i reati di tentato furto in appartamento e resistenza a Pubblico Ufficiale. Il sopralluogo successivamente effettuato all’interno dell’abitazione ha permesso di appurare che nulla era stato asportato. Espletate le formalità di rito, l’arrestato è stato portato nella propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, a diposizione dell’Autorità Giudiziaria aretusea.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Noto rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime aspettative di ordine e sicurezza pubblica dei cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, eseguite dalle numerose pattuglie impiegate giorno e notte per il controllo della circolazione stradale e soprattutto per prevenire la commissione di reati contro il patrimonio, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua attività info-investigativa, contattando commercianti e cittadini al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire i reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli perpetrati. In tale contesto è fondamentale la collaborazione di tutti i cittadini che sono invitati, a segnalare al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione dubbia di cui vengano a conoscenza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo