In tendenza

Noto, Santa Lucia del Mendola, finanziato il progetto esecutivo per la tutela dell’area archeologica

Circa 360mila euro per la recinzione dell'area archeologica

Buone notizie per l’area rurale di Santa Lucia di Mendola, zona archeologica che ricade in territorio netino e che si trova tra i comuni di Noto e Palazzolo. C’è l’ok, in linea amministrativa, al progetto esecutivo per il recupero della zona, che avverrà attraverso i fondi dello Stato dopo il progetto presentato dal Museo Paolo Orsi.

In totale a disposizione ci sono circa 360mila euro, per un intervento che prevede sia il recupero, sia la valorizzazione che la custodia di un patrimonio storico ed archeologico importante, legato alla figura di una nobildonna romana cristiana, giunta in questa parte di Sicilia per fuggire proprio dalle persecuzioni contro i cristiani

Un luogo ricco di fascino e di misteri. In età normanna, nell’area venne costruita una Basilica che venne affidata ai padri Benedettini, il cui abate faceva perfino parte del Parlamento siciliano.  La Basilica venne distrutta dal terremoto del 1623 e mai più ricostruita.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo