In tendenza

Noto, Rosa: “il Comune è pronto a dotarsi del Garante dei diritti dei Disabili e degli Anziani”

L'annuncio del presidente del Consiglio comunale Pietro Rosa: "La presidenza ha già inviato le proposte per l'esame della regolarità tecnica. Saremo un Comune all'avanguardia per il Welfare"

Il Comune sta per dotarsi di due importanti figure, quella del Garante dei diritti delle Persone con disabilità e quella del Garante dei diritti degli Anziani. E non solo, perché è previsto anche il ripristino della figura del Garante dei diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Lo spiega il Presidente del Consiglio comunale Pietro Rosa, dopo aver avviato già l’iter per ottenere i pareri di regolarità tecnica dagli uffici comunali preposti. Poi l’ultima parola passerà al Consiglio comunale, che ne approverà l’istituzione e, infine, il regolamento.

“Le proposte sono già partite – dice Rosa – e adesso sono al vaglio degli uffici competenti per l’esame di regolarità tecnica. Si tratta di una vera e propria rivoluzione per il nostro Welfare, che per la prima volta nella sua storia vedrà la luce dell’operatività di questi due soggetti autonomi, super partes, non sottoposti o subordinati a nessuna forma di gerarchia politico-amministrativa. Ambedue i Garanti, ognuno dei quali sarà dotato di un proprio ufficio, dialogheranno con i settori e con l’amministrazione comunale, con il mondo dell’associazionismo e con gli enti che erogano servizi nel territorio, con ogni interessato diretto o indiretto, per tutelare i diritti civili e sociali delle persone con disabilità e della “Terza Età”, promuovendone piani di sviluppo e miglioramento della qualità della vita”.

Novità in vista anche per il Garante dei diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza, che sarà ripristinato dopo anni di letargo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo