Noto, raro esemplare di vipera scoperta in zona Castelluccio. A trovarla un team di ricercatori

La scoperta è stata fatta nel territorio di Noto dagli addetti forestali Nunzi Bennardo e Vincenzo Lombardo i quali hanno fotografato il serpente e chiesto l’identificazione all’appassionato escursionista siracusano Sebastian Colnaghi.

C’è anche il siracusano Sebastian Colnaghi, 19 anni, noto per il suo impegno a difesa dell’ambiente, nel team che ha collaborato alla scoperta di una rara varietà monocromatica definita “concolor” della vipera del Meridione o Vipera aspis hugyi che è stata ritrovata in Sicilia.
Si tratta di una infrequente variazione cromatica, il cui significato evolutivo deve essere ancora compreso dagli studiosi ed è oggetto di approfondimento da parte degli stessi, che è stata osservata in altre sottospecie di Vipera aspis ma mai fino a questo momento nella sottospecie dell’Italia meridionale. La scoperta è stata fatta nel territorio di Noto dagli addetti forestali Nunzi Bennardo e Vincenzo Lombardo i quali hanno fotografato il serpente e chiesto l’identificazione all’appassionato escursionista siracusano Sebastian Colnaghi.
L’osservazione è stata in seguito verificata dagli erpetologi Matteo Di Nicola, milanese, e Francesco Faraone, palermitano, che hanno provveduto alla stesura di una nota scientifica che è stata pubblicata dalla prestigiosa rivista “Herpetological Review”. Nella nota edita dalla rivista americana  stato riportato nel dettaglio il ritrovamento, il primo di un individuo “concolor” di vipera del Meridione osservato in Sicilia sud-orientale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo