Noto, randagi aggrediscono altri cani, l’appello di un proprietario: “Qualcuno faccia qualcosa”

Lettera in redazione di un residente della zona che dice di essere ormai "disperato"

“I nostri cani sono stati aggrediti da quelli randagi che hanno quasi ucciso la nostra piccola femmina. Abbiamo contattato il sindaco e il servizio randagismo ha fatto un sopralluogo, facendo tante promesse ma alla fine niente è stato fatto. Oggi, per l’ennesima volta il branco di cani è tornato da noi e abbiamo di nuovo un cane ferito”.

E’ lo sfogo di un residente di contrada Cugni Cassaro sulla difficile questione randagismo e sulla convivenza, complicata, con un branco di cani randagi presenti nei pressi della sua abitazione e che renderebbero impossibile anche una semplice passeggiata.

“Sono completamente disperato. Già il cane di un vicino è stato ucciso e il Comune non vuole fare niente”, conclude, sperando che qualcuno possa fare qualcosa per risolvere la situazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo