Noto, prezzi più alti, il sindaco Bonfanti scrive ai commercianti: “siate responsabili”

Una lettera aperta indirizzata ai proprietari e gestori di attività alimentari che ricadono nel territorio comunale

Dopo alcune segnalazioni di concittadini che evidenziano l’aumento dei prezzi in alcuni supermercati e in alcune botteghe, il sindaco Corrado Bonfanti ha deciso di scrivere una lettera aperta ai commercianti del settore chiedendolo di adottare una politica dei prezzi responsabile nel rispetto della particolare esigenza e della straordinaria difficoltà sanitaria, economica e sociale che stiamo attraversando.

“Le recenti disposizioni normative di emergenza per il contrasto al Coronavirus – scrive Bonfanti – hanno individuato, correttamente, tutta la filiera dell’agro-alimentare come strategica e necessaria per il quotidiano sostentamento.  Il terminale ultimo, la bottega di vicinato o il supermercato, e le politiche di vendita da questi adottate, impattano fortemente sulla capacità di spesa delle famiglie.

Prendendo atto del sacrificio che ciascuno di voi sta ponendo in essere con turni di lavoro e intensità dello stesso fuori dalla quotidianità, sacrificio di cui vi sono grato, vi invito tutti ad adottare una responsabile politica dei prezzi nel rispetto della particolare esigenza e della straordinaria difficoltà sanitarie, economiche e sociali, che stiamo attraversando.

Un eventuale aumento non giustificato dei prezzi allo scaffale, cosa che spero non accada, ci impoverirebbe tutti e non solo economicamente”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo