Noto, presso il Cumo la prima edizione del “Meeting Internazionale sulla critical pedagogy”

Dal 15 al 17 ottobre, al C.U.M.O di Noto, si terrà la prima edizione del “Meeting Internazionale sulla Critical Pedagogy”, organizzato dall’International Institute for Critical Pedagogy and Transformative Leadership, diretto dalla Prof.ssa Shirley R. Steinberg (Chair and Director of the “Werklund Foundation Centre for Youth Leadership Education” and Professor of Youth Studies at the University of Calgary and Project Leader and Director “Paulo and Nita Freire International Project for Critical Pedagogy”) in collaborazione con il “Dipartimento di Scienze Cognitive, della Formazione e degli Studi Culturali” dell’Università degli Studi di Messina.

Al Meeting parteciperanno studiosi di fama internazionale appartenenti a diverse Università straniere quali la Calgary University, la Concordia University, la Dublin City University, la Kingston University, la Luxembourg University, la Malta University, la Masschussetts Boston University, la Missouri University, la Murdoch University, la New Mexico State University, l’Ottawa University, la Pennsylvania State University, la St. John’s University, la Toronto University, l’Utrecht University, la Victoria University, la Virginia University, l’University of Southern Queensland e la Washington University.

Nella prima giornata, dopo i saluti del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Messina, Prof. Francesco Tomasello, del Presidente del CUMO, sindaco di Noto Corrado Bonfanti, del direttore del Dipartimento di Scienze Cognitive, della Formazione e degli Studi Culturali, Prof. Antonino Pennisi, del coordinatore del corso di laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione, Prof. Salvatore Agresta e dei Professori Salvatore Cavallo e Shirley Steinberg, avrà inizio la sessione plenaria dei lavori dal titolo: “Why Critical Pedagogy? An Ethnic Mosaic”.

Il Meeting proseguirà nei due giorni successivi con diverse sessioni di lavoro che avranno come obiettivo principale quello di costituire una comunità di lavoro internazionale di studiosi e di educatori che si vuole confrontare su questioni e problematiche pedagogiche e collaborare per l’ideazione e la realizzazione di nuove pratiche educative.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo