Noto, Presentata ufficialmente l’infiorata 2015

Conferenza stampa partecipata a Palazzo di Città per la presentazione dell’Infiorata 2015- Omaggio alla Catalunya e dell’intera Primavera Barocca già, per certi versi, in corso d’opera. Non sono poche le novità anche quest’anno sul solco di una programmazione che fa della qualità, all’insegna dell’internazionalizzazione, la strada maestra.

Il Sindaco Corrado Bonfanti ha aperto la conferenza (al tavolo il Vice Sindaco Cettina Raudino, il Capo di Gabinetto Frankie Terranova e il Dirigente del Settore Turismo Salvatore Ricupero) e snocciolato i tantissimi momenti che verranno vissuti e che porteranno alle soglie dell’estate. “Voglio ringraziare quanti in questi mesi hanno lavorato senza sosta al nuovo programma dell’Infiorata 2015 ed a tutta la Primavera Barocca, e che oggi sono presenti qui in sala degli Specchi. Saluto le Forze dell’ordine, con cui dialoghiamo costantemente e non solo in occasione dei grandi eventi, e gli imprenditori che hanno scelto la nostra manifestazione. E’ solo l’inizio di un processo di collaborazione di co-marketing con la Tomarchio, che ha immesso nel mercato circa un milione di bottiglie della famosa aranciata con il logo dell’Infiorata, in rappresentanza di Home Sud Home Corrado Scarnato anch’egli sponsor, e la conferma dell’Unicredit“.

Passaggi importanti senza i quali non si potrebbe di anno in anno migliorare qualitativamente l’evento e di conseguenza i numeri delle presenze. “La nostra Infiorata ha travalicato ogni confine. Oggi è riconosciuta in contesti nazionali ed internazionali con fatti ed atti concreti; ad Expo 2015 l’Infiorata, insieme con le Rappresentazioni Classiche di Siracusa e con la festa dell’Aquilone di Cefalù, sarà portabandiera delle attività culturali della Sicilia. Motivo di grande orgoglio e soddisfazione che ripaga scelte ed impegno perpetrati in questi ultimi anni“.

Lo stesso primo cittadino ha poi presentato tutti gli appuntamenti, quello appena concluso de “Nei luoghi della bellezza”, quello appena iniziato de “Il mese del Documentario”, quelli che ci si appresta a vivere già dal prossimo fine settimana: il 3′ Gran Galà degli Sbandieratori, con tappa del Campionato Italiano, il 2′ Gran Palio dei Tre Valli di Sicilia, la ricostruzione storica dell’ultima battaglia della seconda Guerra Mondiale, la sfilata del Corteo Barocco, la Festa dell’Alveria, e sempre a proposito di prologo dell’Infiorata i momenti a Piano Alto proprio nella settimana antecedente, le Scuole in fiore. “Ospiteremo inoltre, nei giorni dell’Infiorata, la Presidente ed i componenti della Federazione Internazionale delle Arti Effimere per programmare, tra le altre cose, l’organizzazione del Congresso, appuntamento biennale, previsto nel 2016 proprio nella nostra Noto“.

La parola è poi passata al Vice Sindaco Cettina Raudino: “Questa è la festa della nostra Città e dell’incontro con altre culture. Tantissimi gli artisti catalani ospitati a Casa Catalunya, con circa 100 opere in esposizione, e tra cui spiccano quelle del famoso artista Jordi Aluma, noto ai più per aver caratterizzato con i suoi dipinti ben quattro edizioni delle Olimpiadi, aver esposto in tutto il mondo, ed aver ricevuto numerosi e prestigiosi riconoscimenti. Non vorremmo svelare proprio tutto anche se anticipo una grande installazione, mostre di artisti locali, ben tre esposizioni fotografiche, e poi l’importante novità dell’apertura di uno dei palazzi del centro storico, di proprietà privata, per una collettiva d’arte“. Una fucina di idee in itinere che parte dal presupposto, importante, del coinvolgimento delle realtà artistiche locali e dei privati che in modo diverso partecipano attivamente a tutti i fenomeni culturali e di promozione turistica della città.

Infiorata come strumento di city marketing e quindi turismo da spalmare su più periodi– questo il diktat del Capo di Gabinetto e Responsabile Grandi Eventi, Frankie Terranova-. Un’idea di sviluppo che deve sposarsi con una promozione del territorio tutto. Anche quest’anno in Piazza XVI Maggio ospiteremo gli stand di quei Comuni che vorranno veicolare manifestazioni e progetti di qualità, così da essere davvero “la porta” di questa parte di Sicilia, e non solo.

Grande attenzione a Casa Catalunya, e per la quale ringrazio la Responsabile Valentina Mammana, che sarà il luogo dell’incontro con l’affascinante cultura dei catalani. E ricordo, a tal proposito, che nella prima settimana di giugno una delegazione di infioratori ricambierà la visita in Catalogna. Tornando alla nostra Infiorata un’altra novità è rappresentata dalla creazione di una App “Infiorata di Noto 2.0” grazie a Gianfranco Scrofano e Corrado Porzio, di sicilia.1, start app che lavora proprio per la promozione di Enti pubblici e di manifestazioni di vario genere“. Il loro intervento è entrato nel dettaglio della App che permetterà un’autentica interazione tra visitatore e Infiorata, compresa la possibilità di votare il bozzetto preferito.

Sempre il Capo di Gabinetto si è soffermato sui numeri dell’organizzazione, sui prossimi momenti di promozione, tornando a parlare di Expo con la presenza a Milano prevista dal 25 al 28 giugno, e sugli aspetti logistici: due i parcheggi per i bus, l’area di protezione civile e quella della Zupparda ( dove ci sarà un servizio di navette) e in quest’ultima insieme al campo comunale di via Cavarra si ospiteranno anche le autovetture. Nei prossimi giorni verrà preparato il programma completo con tutte le informazioni utili per i visitatori e i turisti.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo