Noto, Prende il via al Cumo la terza edizione della Summer School

Al via la terza edizione della Summer School al CUMO, Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale. Questa mattina il sindaco di Noto Corrado Bonfanti e l’amministratore delegato del Cumo Salvatore Cavallo con lo staff del Consorzio universitario dedicato al progetto, accoglieranno gli undici studenti della Virginia Commonwealth University che, accompagnati da Melanie Richard, Associate Professor of Dance, si fermeranno in Sicilia per un mese.

Il progetto, che intende favorire l’integrazione e il confronto tra diverse realtà accademiche, è il risultato di una stretta collaborazione tra il CIMS – Consorzio costituito dall’Università degli Studi di Messina, l’Università di Cordoba e la Virginia Commonwealth University – il CUMO e la Città di Noto.

Nell’ambito di questa collaborazione the Global Education Office, the School of World Studies and the School of the Arts della Virginia Commonwealth University offrono un’opportunità unica per gli studenti, quella di esplorare il cinema del Mediterraneo e la danza contemporanea. Un programma, questo, che attualmente disponibile per gli studenti della Virginia Commonwealth University, dal prossimo anno si spera di poter dedicare anche agli studenti delle Università italiane.

L’articolato percorso prevede lezioni in aula, nella sede del Cumo e attività esterne. Lingua italiana e lettura creativa soltanto alcuni dei corsi dedicati agli studenti della Virginia Commonwealth University che, nella splendida città barocca, avranno l’opportunità di esplorare e scoprire gli elementi visivi, formali e concettuali comuni al cinema e alla danza. Gli studenti, inoltre, visiteranno alcuni dei luoghi più suggestivi della Sicilia e, infine, si sposteranno a Taormina con moduli formativi sviluppati in collaborazione con il Taormina FilmFest.Al via la terza edizione della Summer School al CUMO, Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale.

Questa mattina il sindaco di Noto Corrado Bonfanti e l’amministratore delegato del Cumo Salvatore Cavallo con lo staff del Consorzio universitario dedicato al progetto, accoglieranno gli undici studenti della Virginia Commonwealth University che, accompagnati da Melanie Richard, Associate Professor of Dance, si fermeranno in Sicilia per un mese.

Il progetto, che intende favorire l’integrazione e il confronto tra diverse realtà accademiche, è il risultato di una stretta collaborazione tra il CIMS – Consorzio costituito dall’Università degli Studi di Messina, l’Università di Cordoba e la Virginia Commonwealth University – il CUMO e la Città di Noto.

Nell’ambito di questa collaborazione the Global Education Office, the School of World Studies and the School of the Arts della Virginia Commonwealth University offrono un’opportunità unica per gli studenti, quella di esplorare il cinema del Mediterraneo e la danza contemporanea. Un programma, questo, che attualmente disponibile per gli studenti della Virginia Commonwealth University, dal prossimo anno si spera di poter dedicare anche agli studenti delle Università italiane.

L’articolato percorso prevede lezioni in aula, nella sede del Cumo e attività esterne. Lingua italiana e lettura creativa soltanto alcuni dei corsi dedicati agli studenti della Virginia Commonwealth University che, nella splendida città barocca, avranno l’opportunità di esplorare e scoprire gli elementi visivi, formali e concettuali comuni al cinema e alla danza. Gli studenti, inoltre, visiteranno alcuni dei luoghi più suggestivi della Sicilia e, infine, si sposteranno a Taormina con moduli formativi sviluppati in collaborazione con il Taormina FilmFest.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo