In tendenza

Noto, ok al nuovo bando per la gestione delle strisce blu. Aumenta il costo orario della sosta

La gara d'appalto prevede anche l'affidamento del servizio check point dei bus turistici. La sosta in centro aumenta di 20 centesimi l'ora

Pubblicato il nuovo bando per affidare, per i prossimi 5 anni, il servizio strisce blu e del check point dei bus turistici: base d’asta circa 1,4 milioni di euro, con capitatolo d’appalto speciale che specifica i costi della sosta sui 150 stalli per il parcheggio a pagamento individuati in centro storico ed anche le tariffe per la sosta dei bus turistici che raggiungono la città.

Il parcheggio sulle strisce blu passa da 80 centesimi l’ora ad 1 euro, con pagamento minimo di 50 centesimi per la prima frazione di mezz’ora. La sosta a pagamento sarà attiva solo nei giorni feriali, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 (in precedenza era dalle 9 alle 14 e dalle 15 alle 20). Prevista la possibilità di sottoscrivere un abbonamento per la sosta sulle strisce blu di tutto il territorio (50 euro al mese), così come è previsto un abbonamento a tariffa agevolata per le famiglie e per le attività commerciali (30 euro al mese).

Passa da 50 a 60 euro la tariffa per la sosta giornaliera dei bus oltre i 7,5 metri, mentre i bus sotto i 7,5 metri ne pagheranno 30. Tariffa speciale, invece, per parcheggiare l’automobile durante l’Infiorata, quando il Comune attiverà ulteriori due parcheggi all’esterno del centro urbano, vale a dire quello di contrada Zupparda, nei pressi del polisportivo Palatucci, e quello in contrada Busulmona, nei pressi del cimitero comunale: 5 euro a giorno, il sabato e la domenica, fino alle 2 del giorno successivo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo