Noto, nascondeva una pistola modificata nella stufa: arrestato

Ai domiciliari per detenzione di arma clandestina, porto illegale di munizioni e ricettazione

Nella giornata di ieri, agenti del Commissariato di P.S. di Noto, al termine di una celere attività investigativa, hanno arrestato in flagranza di reato Calafiore Corrado, avolese di 45 anni, per il reato di detenzione di arma clandestina, porto illegale di munizioni e ricettazione.

L’uomo, fermato dagli agenti sulla Statale 115 Noto /Rosolini, a bordo di una Fiat Panda, mal celava un certo nervosismo e, pertanto, veniva sottoposto a perquisizione che consentiva di rinvenire e sequestrare un caricatore monofilare con 5 cartucce calibro 9. Gli investigatori, procedevano, altresì, a perquisire anche l’abitazione di residenza del soggetto, rinvenendo e sequestrando, all’interno di una stufa a pellet, una pistola giocattolo modificata marca Bruni mod 92, considerata un’arma clandestina modificata, in quanto priva di tappo rosso e senza occlusione della canna appunto per renderla pienamente funzionante ed idonea ad esplodere cartucce.

Dopo le incombenze di legge, l’uomo veniva tratto in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, posto ai domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo