Noto, Monsignor Staglianò mattatore alla Giornata Diocesana della Gioventù. Dopo Nek e Mengoni, stavolta ha improvvisato un rap

“Vogliamo Gesù, che sia al nostro fianco, con un grand dono. Il dono dell’amore, ci riempirà la vita di entusiasmo”.

Stavolta monsignor Antonio Staglianò, vescovo della diocesi di Noto, ha sorpreso tutti. Sabato pomeriggio, in occasione della nona edizione della Giornata Diocesana della Gioventù organizzata a Modica, si è improvvisato rapper, e dato vita a un simpatico siparietto musicale, tra gli applausi dei giovani giunti nella città della Contea.

Dopo essere salito alla ribalta per aver “canticchiato” durante le sue omelie le canzoni di Nek, Marco Mengoni e Noemi, e dopo l’intervista di Paola Perego di domenica scorsa, Staglianò ha concluso la sua esibizione scherzando, dicendo che avrebbe potuto continuare a “rappare” e a lanciare messaggi di evengelizzazione, proprio come quello virgolettato a inizio articolo.

Sui profili facebook il video del vescovo-rap già impazza.

(Nella foto, monsignor Antonio Staglianò sul palco allestito a Modica sabato pomeriggio)

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo