Noto, Luci, suoni, colori e musica: tutto questo è la lunga notte di Sherazade

E’ il 12 luglio la notte più lunga di Effetto Noto, il ricco palinsesto di eventi che il Comune di Noto propone per l’estate 2014 . Una stagione che comincia proprio con Sherazade, questa lunga notte che Live Experience, con il contributo degli Assessorati alla Cultura e al Turismo della città di Noto, ha dedicato all’archetipo femminile letterario più seducente di tutte le civiltà e culture.

Sherazade è la lunga notte della fantasia, una narrazione, un percorso fatto di luci, suoni, colori, musiche, giocoleria, teatro, elettronica, creatività. Dal tramonto all’alba, incrociando il concept del Pop Up Market ( realtà emergente e dinamica che coinvolge la creatività e la professionalità di decine di giovani artigiani siciliani senza mai rinunciare all’intrattenimento e all’impegno sociale), l’arte contemporanea, l’impegno sociale di realtà quali Emergency – Gruppo di Siracusa, Addiopizzo, A.I.R.C. e l’impegno editoriale di Carthago.

Ancora, grazie al Cinorcirkus di Vj Luper illuminando le due aree principali (Sherazade e Dinarzad) con visuals d’eccezione e mappando in 3d il Teatro Comunale; intrattenendo anche i piccini con giocoleria e spettacoli di fuoco; permettendo l’esibizione, in uno con gli Almamegretta (unica data in Sicilia), di artisti netini di successo quali Carlo Astuti (un dj-producer molto attivo negli U.S.A. che vive a Los Angeles e debutta in Italia nella sua città); il rapper Lisfera, il dj Frankie Esse, i netini Swordkilla e Lio Asham. E inoltre con la graditissima partecipazione di Antonio Monforte, Danja Uosh, Nkantu D’aziz, Peppe Cubeta e Jah Sazzah.

Attraverso questo percorso incantato, sotto la direzione artistica di Carmelo Toro, Live Experience accompagnerà il viaggiatore e lo spettatore verso un viaggio diverso e una nuova consapevolezza. Dall’estetica dei luoghi all’etica di un impegno, passando attraverso il divertimento e la leggerezza. Sherazade veicola un messaggio di pace universale, quanto mai attuale oggi, momento delicato che vede l’arretramento della primavera araba nei paesi dell’area nordafricana e il contestuale avanzamento dei nuovi fondamentalismi religiosi in Iraq (e dei femminicidi in Italia e nell’area occidentale “evoluta”).

Venti Eventi, dal tramonto all’alba, dall’Argentina all’Asia, passando per il Nord America e l’Europa continentale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo