Noto, l’intervento per rimuovere gli oggetti incastrati sulla facciata della Cattedrale è da brividi (VIDEO)

Dal puntone fino alla facciata, in pochi minuti e nella massima sicurezza

Si sono “calati” con fune ed elmetto da circa 45 metri per andare a recuperare alcuni oggetti (un pallone ed alcune bottiglie di plastica) incastrate sul frontone della Cattedrale. Ed hanno ripreso l’intervento, con un video realizzato da Enrico Caruso pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Noto e sui loro social, che è diventato subito virale.

Le squadre Usar (Urban Search and Rescue) e Piloti Sapr dell’associazione di Protezione Civile dell’Avcn sono state protagoniste di un intervento effettuato nella massima sicurezza per “ripulire” la facciata della Cattedrale di Noto.

Una vera e propria operazione di soccorso, portata a termine con grande dimestichezza dalle due squadre, nella massima sicurezza e con un adeguato livello di incisività e tempestività. I ragazzi Usar e Piloti Sapr, infatti, partecipano costantemente a corsi di addestramento per operazioni di soccorso in caso di eventi o calamità naturali e hanno già dimostrato una grande capacità di azione anche in altre occasioni, intervenendo, in estate, per recuperare i turisti che si erano persi a Cava Carosello.
Il gruppo Usar (Urban Search And Rescue), infatti, nasce per migliorare le attività di soccorso in macerie, derivanti da eventi sismici, crolli o dissesti statici e idrogeologici. Affrontano operazioni di soccorso in tali scenari con un adeguato livello di sicurezza e con metodologie altamente evolute concernenti soprattutto la valutazione dei rischi associati, le tecniche di localizzazione e le attività di estricazione delle vittime. Queste operazioni devono essere particolarmente incisive, tempestive e celeri.

Gli operatori devono agire in modo da estricare i soggetti intrappolati entro margini temporali che facilitino il loro trattamento sanitario ed evitino l’insorgere di complicazioni postume o, ancora peggio, il loro decesso. utilizziamo degli equipaggiamenti e delle attrezzature speciali per la ricerca e il soccorso.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo