Noto, libero dopo la grazia dal presidente Mattarella: Fulvio Amarù torna un uomo libero

È stato papà Graziano a scrivere al Colle e spiegare i dettagli della vicenda

Fulvio Amarù, 39 anni, di Vittoria, adesso è un uomo libero: dopo 8 anni di carcere torna a casa dopo aver ricevuto la grazia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Era stato condannato, dopo un processo definito “lampo” e in cui non si sarebbe potuto “difendere come si deve”, a 19 anni di reclusione per traffico internazionale di droga: il 9 novembre 2011, infatti, fu fermato all’imbarco dell’aeroporto di Caracas con uno zaino con dentro 1,1 kg di cocaina.

E’ stato papà Graziano a scrivere l’anno scorso a Mattarella, a chiedere innanzitutto la revisione del processo, spiegando che suo figlio era stato incastrato: alcuni amici che dovevano consegnargli solo delle carte di credito per prelevare contanti in Italia, lo hanno costretto a cambiare zaino, arrivando anche a minacciarlo. E lui non ha potuto dire di no. All’imbarco, poi, l’arresto e il processo, celebrato in 3 mesi e con condanna finale a 19 anni.

Fulvio resterà in carcere in Venezuela per poi rientrare nel 2014 in Italia, prima Rebibbia e poi Civitavecchia. Nel 2017 rientra in Sicilia, al Carcere di Noto, dove nel frattempo comincia a partecipare ai progetti lavorativi ed extramura: diventa anche custode e guida turistica del Complesso Museale del Barocco grazie a un progetto condiviso da Comune e Carcere.

Nel frattempo racconta la sua nuova vita, scrive su La Vita Diocesana (il giornale della Diocesi di Noto) e aspetta quella “clessidra” che non passa mai. Fino al 18 giugno, quando viene convocato in direzione: lui, detenuto corretto e introverso, non teme sanzioni ma non immagina quello che gli stanno per dire.

“È un uomo libero Amarù, può tornare a casa”, gli dicono in quella stanza al secondo piano del carcere netino. Lui stenta a crederci ma stavolta è tutto vero: il presidente Mattarella lo ha graziato.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo