Noto, la tv di Stato giapponese in città per le riprese di un documentario girato esclusivamente con la steadycam

Focus su arte, storia e...ricette

Sono cominciate le riprese della tv di Stato giapponese NHK per la realizzazione di un documentario tra le bellezze e le tradizioni della città Barocca. La troupe, capitanata dal regista Munukata, resterà in città per almeno 4 settimane, andando a scoprire e raccontare i luoghi più importanti di Noto.

Il programma presenta un format oramai collaudato: è girato interamente in prospettiva in prima persona con la steadycam. Non ci sono attori, nè presentatori. La telecamera è come l’occhio di un viaggiatore: si muove a piedi per tutto l’episodio, seguendo un percorso che attraversa la città, fermandosi occasionalmente ad ammirare le attrazioni turistiche e a parlare (tramite la sottoscritta!) con le persone del luogo.

Le riprese, tranne alcune rarissime eccezioni (approfondimenti storici o culturali) sono esclusivamente in esterno. La passeggiata è commentata da un presentatore che non è mai visibile e che non è un semplice turista, ma un “viaggiatore”, curioso e intraprendente. Il viaggiatore  (la cui voce, in Giappone, è data solitamente da famosi attori o attrici) descrive i luoghi che la telecamera riprende, fornisce informazioni storiche “leggendo una guida turistica” e conversa con gli abitanti del posto, ottenendo da loro a volte informazioni approfondite sulla zona in cui si trovano, a volte curiosità e leggende, a volte semplicemente ricordi di tempi passati o esperienze di vita quotidiana.

Ogni episodio racconta un giorno di viaggio, di solito dalla mattina al tramonto: in questi giorni le riprese si sono svolte in centro storico, in una nota pasticceria ed anche al complesso Museale del Barocco.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo