In tendenza

Noto, l’8 ottobre la consegna del Premio Honos: tutti i premiati

Quattro le sezioni del Premio Honos: Honor, Costantia, Libertas e Humanitas, a cui si aggiunge una sezione speciale dal nome Exemplum. In questa sezione sarà premiato il magistrato Catello Maresca, il quale aprirà l’evento con una conferenza dal titolo “Le mafie moderne e gli strumenti di contrasto. Il sistema penale di fronte ad una nuova prova decisiva per le sorti del Paese”

Sono 13 le personalità del mondo della cultura e della legalità che saranno premiate a Noto, l’8 ottobre in Sala Gagliardi, in occasione del Premio Honos, promosso dal Centro Ricerche storiche e Studi popolari Galleria EtnoAntropologica in memoria dello storico Paolo Liistro

Quattro le sezioni del Premio Honos: Honor, Costantia, Libertas e Humanitas, a cui si aggiunge una sezione speciale dal nome Exemplum. In questa sezione sarà premiato il magistrato Catello Maresca, il quale aprirà l’evento con una conferenza dal titolo “Le mafie moderne e gli strumenti di contrasto. Il sistema penale di fronte ad una nuova prova decisiva per le sorti del Paese”. 

A seguire la premiazione delle 13 stelle di Honos 2022, condotta da Carmen Attardi. Ecco l’elenco dei premiati per ciascuna sezione. Sezione Honor: maresciallo magg. dei Carabinieri Corrado Sapia, Dino Paternosto (sindacalista Cgil), Nonuccio Anselmo (giornalista Giornale di Sicilia). 

Sezione Constantia: Corrado Fianchino (docente Università di Catania), Laura Falesi (archeologa), Rosario Pignatello (archeologo), Carlo Tossani (inventore).

Sezione Libertas: Alfonso Leto (docente e pittore), Mario Cuccia (fotografo delle tradizioni popolari), Francesca Gringeri Pantano (storica dell’arte). Sezione Humanitas: Massimo Schiavo (cantautore) e Lucia Di Fulco (docente). 

Prevista, infine, una menzione speciale al sindaco di Palazzo Adriano, provincia di Palermo, per il suo “impegno nella promozione e la rivalutazione territoriale”. 

Honos 2022 è patrocinato dal Comune di Noto e dall’assessorato al Turismo Sport e Spettacolo, dalla Fondazione Teatro Tina Di Lorenzo di Noto, dal Consorzio Universitario del Mediterraneo Orientale e dall’Ordine dei Cavalieri di Malta.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo