Noto, imprenditrice dona vestiti alla Croce Rossa Italiana

Il bel gesto di Emanuela Raspone,  proprietaria di un negozio di abbigliamo per uomo, che ha deciso di consegnare al Comitato di Noto alcune scorte di magazzino che saranno utilizzate per la cosiddetta area "Riduzione del rischio da disastri e resilienza"

Un semplice gesto che può aiutare ad aiutare. Così Emanuela Raspone, titolare di un negozio di abbigliamento per uomo, ha deciso di donare alcune giacenze di magazzino al Comitato di Noto della Croce Rossa Italiana, consegnando nei giorni scorsi alcuni scatoloni con all’interno pantaloni, t-shirt ed anche qualche maglionciono alla presidente prof. Ninnella Coletta.

 Un bel gesto di solidarietà e altruismo in questi mesi di lotta contro il virus. Una lotta che anche la stessa Emanuela ha affrontato: risultata positiva ad agosto, è stata poi la prima donatrice di plasma per immuni. Un esempio nell’esempio, dunque.

I vestiti, tutti maschili, sono stati destinati al supporto delle situazioni di emergenza cittadina e agli sbarchi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo