Noto, i futuri manager del turismo a lezione nelle cantine “Planeta”

Martedì 13 novembre, nell’ambito della Settima Edizione del Corso di Alta Specializzazione in Management del Turismo Culturale della Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale “Cattedra Edoardo Garrone” di Siracusa, dedicata al tema “Turismo culturale per lo sviluppo dei territori”, i 25 giovani partecipanti del corso hanno preso parte all’escursione-studio “Leggere il patrimonio culturale dei territori: il caso del Val di Noto”, presso la città di Scicli e le Cantine Planeta (Noto).

L’escursione-studio del corso, che da sempre dà ampio spazio allo sviluppo del rapporto con il territorio e alla conoscenza delle realtà locali, ha previsto una visita della città di Scicli, patrimonio dell’umanità Unesco, proseguendo con un tour all’interno del sito rupestre di Chiafura, oggi museo archeologico e parco storico-antropologico della città.

Nel pomeriggio gli studenti hanno preso parte parte ad una visita presso la cantina Planeta Buonivini (Noto), uno dei luoghi che, con le sue piccole abitazioni rurali che punteggiano di rosso il vigneto, interpreta al meglio la relazione dei vini Planeta con il territorio. Durante la visita è stata presentata la storia e l’attività dell’azienda e si è tenuta una degustazione dei vini prodotti dalla cantina.

Il Corso di Alta Specializzazione in Management del Turismo Culturale. Il Corso, che durerà fino al 24 novembre, è promosso dal Comitato per la Promozione di un Centro di Eccellenza in Studi in Economia del Turismo Culturale a Siracusa e propone un percorso didattico di alta specializzazione in Management del Turismo Culturale, destinato a 25 giovani laureati, ma anche a professionisti e operatori del settore, con una formula intensiva in 6 settimane, per 220 ore di didattica, comprensive di lezioni in aula, case histories, escursioni di studio e laboratorio di creazione d’impresa con progettazione di business plan.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo