Noto, i Carabinieri recuperano mille chili di limoni rubati

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno notato una Lancia Libra station wagon abbandonata in una contrada netina, con l’assetto posteriore evidentemente ribassato a causa del pesante carico che aveva a bordo

Proseguono i servizi esterni dei Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati al contrasto dei reati contro la persona e contro il patrimonio: diuturnamente pattuglie in abiti civili e in uniforme setacciano il territorio per individuare eventuali soggetti dediti ai reati predatori.

Nella mattinata di martedì, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno notato una Lancia Libra station wagon abbandonata in una contrada netina, con l’assetto posteriore evidentemente ribassato a causa del pesante carico che aveva a bordo. Al suo interno sono stati rinvenuti 1000 kg di limoni appena rubati: verosimilmente gli occupanti della vettura, alla vista dei militari, hanno abbandonato la vettura dandosi a precipitosa fuga nei campi.

Il proprietario dell’agrumeto, recatosi nella Stazione Carabinieri di Noto, si è subito rincuorato quando il Comandante di Stazione lo ha rassicurato del fatto che i Carabinieri avevano già rinvenuto il prezioso carico, dal valore sul mercato di circa 1200 euro, che gli è stato immediatamente restituito.

Indagini sono tuttora in corso per addivenire all’identificazione degli occupanti dell’autovettura. Secondo le linee guida impartite dal Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa, l’attenzione dei Carabinieri rimane alta e costante sull’intera provincia in considerazione del fatto che il fenomeno dei furti di limoni e dei prodotti agricoli in genere registra dati rilevanti che richiedono un’efficace e costante azione di contrasto al fine di tutelare un settore economico, quello ortofrutticolo, particolarmente importante per il territorio. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri per arginare il fenomeno delittuoso in questione, affiancando alla continua perlustrazione delle zone di campagna una specifica attività diurna di verifica agli ambulanti cittadini ed al sistema di trasporto delle merci su strada.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo