In tendenza

Noto, hanno giurato i nuovi assessori comunali. Ecco tutte le deleghe. E non mancano le sorprese…

Completata la Giunta, adesso subito al lavoro per il bene della città. Il 12 novembre il primo consiglio comunale

Noto ha finalmente la sua Giunta comunale, la prima targata Corrado Figura. Dopo aver anticipato stamattina i nomi degli assessori, stamattina è avvenuta l’assegnazione delle deleghe, con Figura che ha definito la sua squadra di Governo come la “migliore possibile con cui poter avviare il cambiamento del Comune e della Città”.

Il sindaco Corrado Figura ha trattenuto per sè le deleghe alla Sanità ed al Bilancio, oltre a quelle alla Pubblica istruzione ed Università, alla Cultura, al Personale, all’Urbanistica, alla Protezione Civile ed ai Siti Unesco.

Salvo Veneziano, coordinatore di Noto Nostra, vicesindaco designato e confermato, si occuperà di Lavori pubblici e Igiene urbana, Arredo urbano, Legalità, Pnrr e bandi e finanziamenti pubblici,  Attuazione del programma di Governo.

Massimo Prado, leader di Netini in Movimento, sarà, come già trapelato, l’assessore a Turismo, Sport e Spettacolo. Per Adriana Della Luna, le rubriche Smart City, Pari Opportunità, Politiche Giovanili, Digitalizzazione e innovazione dei processi informatici dell’Ente, Comunicazione e Ufficio del Cittadino.

Infine i due nomi giunti dopo l’esito delle votazioni: Giovanni Ferrero (Insieme per Noto) si occuperà di Polizia Municipale e viabilità, Commercio e Sviluppo Economico, Servizi cimiteriali, Agricoltura, Contrade, Aree artigianali e commerciali, Mobilità sostenibile, Verde pubblico e Toponomastica; mentre Simon Romano (Noto 3.0) avrà le deleghe a Welfare, Randagismo, Barriere Architettoniche, Partecipate, Associazionismo e Politiche di coesione e sicurezza sociale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo