Noto, faceva pascolare abusivamente gregge su terreno altrui, minacciando il proprietario. Denunciato un allevatore di Rosolini

Denunciato per introduzione di animali nel fondo altrui, pascolo abusivo e violenza privata

La Polizia al termine di una celera attività investigativa ha denunciato L. A., allevatore di Rosolini di 53 anni, per introduzione di animali nel fondo altrui, pascolo abusivo e violenza privata. I fatti si riferiscono alla fine del 2019, con la vittima che si è presentata in commissariato per formalizzare denuncia il 3 gennaio.

Vittima che riferiva come da quasi 3 anni fosse proprietario di un terreno di oltre 11 ettari in contrada Valli Vascelli, terreno coltivato a mandorle ed ulivi ed in cui insiste anche un’abitazione utilizzata soprattutto nei periodi estivi. Accortosi della costante presenza di pecore dentro il terreno, a ottobre ha deciso di recintarlo ma pochi giorni dopo cominciava un rapporto tormentato con un pastore che, senza mezzi termini, minacciava il custode della tenuta dicendogli di non ultimare i lavori perché in caso contrario avrebbe provveduto lui stesso ad abbattere tutto. Minaccia a cui ha dato seguito, tagliando una parte della rete di recinzione, prontamente risistemata dalla vittima.

Il 2 gennaio, il proprietario si è accorto di un altro pastore, stavolta più giovane, che con una certa tranquillità apriva il cancello e faceva accedere il gregge, dicendo che il padrone gli aveva aperto il cancello autorizzandolo a far pascolare le pecore.

Chiamato tramite cellulare dal giovane, si presentava dopo pochi istanti il pastore anziano, a bordo di un furgone Volkswagen. L’uomo, indifferente al fatto che si trovasse nella proprietà altrui, dopo un alterco si allontanava non prima d’aver invitato paradossalmente il proprietario a sparire da quella zona, lasciando intendere che sarebbe potuto incappare in problemi.

Da qui la denuncia in commissariato e le indagini che hanno portato all’individuazione dell’allevatore originario di Rosolini.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo