In tendenza

Noto, ecco “San Currau Lu Santu di La genti”, l’opera in versi siciliani realizzata con i fondi di Democrazia partecipata

Grazie ai fondi stanziati dal Comune di Noto, l'opera racconta la vista del Santo Protettore della Città

L’opera in versi siciliani dedicata al Santo Patrono di Noto San Corrado è pronta ed è già stata presentata per la prima volta alle autorità civili e militari della città, al Teatro Tina Di Lorenzo.

Un’opera realizzata grazie ai fondi stanziati dal Comune di Noto per i progetti di Democrazia partecipata. È stata allestita dalla compagnia il Cuore di Argante, con la regia di Giuseppe Spicuglia, il quale ha curato anche liriche, musiche e sceneggiatura.

Tanti giovani coinvolti, un progetto fatto con il cuore e che farà sicuramente parlare di sé. L’opera racconta la vita di San Corrado, nato in una famiglia nobile di Calendasco, in provincia di Piacenza, ma poi convertitosi alla vita da eremita dopo uno spiacevole episodio che lo vide protagonista.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo