In tendenza

Noto, ecco lo Sportello Telematico Polifunzionale per dialogare con gli Uffici comunali

Per autenticarsi è necessario lo Spid o il sistema Cns/Cie

Verso una città sempre più “smart” grazie alla nuova iniziativa del Comune di Noto che lancia il progetto Globo: l’informatizzazione della macchina burocratica continua ed aumentano i servizi a disposizione degli utenti e dei professionisti. Le pratiche digitali, che hanno lo stesso valore legale di quelle cartacee, possono essere così presentate in modo completamente guidato da casa o dall’ufficio grazie ad uno sportello telematico polifunzionale.

Cosa vuol dire: oltre ai servizi informatici già avviati da anni, cittadini e professionisti potranno accedere agli atti ed inviare segnalazioni attraverso autenticazione via Spid o Carta Nazionale dei Servizi. Si potranno presentare pratiche per il welfare e la cultura, si potrà consultare la propria anagrafica tributaria – cosa è già possibile fare attraverso lo sportello cittadino on line – ma anche pagare i tributi.

Tra le novità anche il potenziamento dei servizi demografici ed i servizi cimiteriali: non servirà più “passare” dagli uffici anche attraverso una mail ma si potrà ricevere assistenza direttamente on line. È possibile inoltrare pratiche e anche segnalare guasti o malfunzionamenti. Ciascun cittadino potrà poi contare su una scrivania virtuale, da cui consultare ogni pratica presentata.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo