Noto, Durante la rassegna Volalibro avrà anche luogo il Meeting Internazionale su “Lo Sport è Inclusione”

A Noto durante il Festival della Letteratura oltre alla partecipazione di docenti/volontari greci, spagnoli e francesi, sarà presente l’esperienza del baskin della regione Marche. La partecipazione è stata possibile grazie alla disponibilita’ del dirigente scolastico del Polo 3 Fano, Anna Gennari e alla responsabile della sezione territoriale Baskin Marche Loretta Mattioli. Parteciperanno i formatori/allenatori Monti Marcella e Vaccarella Marco, rispetttivamente, allenatori della LUPO PANTANO BASKIN PESARO e PANTAREI BASKIN URBINO, e responsabili del gruppo sportivo BASKIN del Polo Scolastico 3 di Fano.

Entusiasta dell’iniziativa l’ideatrice e coordinatrice di Volalibro, Corrada Vinci. “Sono convinta che si tratti di un evento di grande importanza e di notevole valore, in linea con l’anima di Volalibro. Il Festival della cultura per i ragazzi, infatti, intende promuovere il piacere per la lettura anche tramite eventi che mirano dritto al cuore e alla mente dei giovani!

Appuntamento fissato per il 23 Novembre dalle ore 9.00 per la giornata del Meeting Internazionale “Lo Sport è Inclusione” organizzata da UISP, in collaborazione con la Rete Baskin Sicilia ed il sostegno del CSVE (Centro Servizi Volontariato Etneo). Si inizierà alle 9.00 presso il Pallone Tensostatico di Via Cavarra, dove
alcune classi proveranno e si confronteranno con lo sport più inclusivo del momento: il Baskin.

Istruttori e formatori esperti esporranno ai ragazzi delle scuole leregole del gioco, lo mostreranno insieme alle squadre di Noto ed Avola e poi permetteranno di provare il “BASKIN” anche ai ragazzi stessi insieme agli ospiti internazionali. Inoltre verranno presentati dei testi dove il valore dello sport come
risorsa di inclusione emerge in modo preponderante: La compagnia dei Celestini di S. Benni, il testo sul Baskin di A.Bodini, F.Capellini, A.Magnanini.

Nel pomeriggio alle 17.00 il convegno al quale parteciperanno studenti, volontari, professori, esperti, atleti e gli ospiti stranieri. Cercheremo di evidenziere la valenza sociale, sportiva e pedagogica di una serie di buone pratiche sportive attive nella nostra regione. Si sottolineerà il grande valore aggiunto che ha il volontariato in queste emergenti attività inclusive.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo