Noto, Domani il convegno di presentazione del progetto “UniversiNoto”

Si terrà domani mercoledì 24 aprile, alle ore 10.00, nell’aula magna di palazzo Giavanti, sede del Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale, il convegno di presentazione del progetto UniversiNoto.

Promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci, Associazione nazionale comuni italiani, il progetto UniversiNoto vede come partner, assieme al Comune di Noto in qualità di capofila, i Comuni di Avola, Pachino, Portopalo di Capo Passero, Rosolini, Mediter Business Consulting Srl, l’Associazione culturale Territorio e Ambiente e il Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale.

Il convegno di domani sarà aperto dai saluti del sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, del sindaco di Avola, Luca Cannata, del sindaco di Pachino, Paolo Bonaiuto, del sindaco di Rosolini, Antonino Savarino, del sindaco di Portopalo, Michele Taccone e del presidente del Cda del Cumo, Aurelio Basilico.

Dopo sarà la volta della presentazione del progetto, affidata all’amministratore delegato del Cumo, Salvatore Cavallo, ai progettisti di Mediter BC Srl, Salvatore Francavilla e Claudia Brundo e all’ideatore del Portale Studenti, Paolo Meli. Alle 12 sarà aperto il salone espositivo con le opere degli studenti dell’Accademia di Belle Arti Val di Noto.

Il progetto UniversiNoto, che ha la durata di un anno, intende dar vita a un sistema integrato di servizi, partendo da quelli esistenti, seppur carenti, potenziandoli, ampliandoli e rendendoli più efficienti. L’iniziativa mira anche a introdurre nuovi servizi per rispondere agli effettivi bisogni degli studenti.

I beneficiari del progetto saranno gli studenti regolarmente iscritti ai corsi di laurea di Scienze della formazione e dell’educazione e Scienze della comunicazione che l’Università di Messina ha attivi in convenzione con il Cumo, Consorzio universitario mediterraneo orientale; ai corsi di laurea di Scienze pittoriche, Scienze plastiche e Scienze scenografiche dell’Accademia di Belle Arti Val di Noto e ai corsi di specializzazione post laurea attivati nel Comune di Noto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo