Noto, dai domiciliari al carcere per ricettazione di un ciclomotore

Modificato il capo di imputazione di furto aggravato in quello di ricettazione di un ciclomotore

Nella giornata di ieri, agenti del commissariato di Noto hanno tratto in arresto Giuseppe Caruso, di 22 anni, residente a Noto, già conosciuto alle forze di polizia, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento della misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto e la sostituzione con la custodia cautelare in carcere a seguito della modifica del capo di imputazione originario di furto aggravato in quello di ricettazione di un ciclomotore.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo