Noto, Comune al lavoro per individuare i Progetti utili alla Collettività

I percettori del Rdc saranno coinvolti in attività di manutenzione e promozione del territorio

Il sindaco Corrado Bonfanti stamattina ha incontrato i responsabili di Settore per discutere dei Puc, ovvero dei Progetti Utili alla Collettività che il Comune potrà lanciare coinvolgendo i beneficiari del Reddito di Cittadinanza (Rdc).

Progetti che potranno riguardare i seguenti ambiti: culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e per la tutela dei beni comuni. Saranno coinvolti, così come previsto dai Patti per il lavoro e per l’inclusione, i beneficiari del Rdc, i quali saranno impegnati per almeno 8 ore alla settimana in attività ritenute utili alla collettività.

I progetti saranno strutturati in coerenza con le competenze professionali del beneficiario, con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui sostenuti al Centro per l’impiego o presso il Servizio sociale del Comune. Inoltre saranno individuati a partire dai bisogni e dalle esigenze della comunità locale e dovranno intendersi come complementari, a supporto e integrazione rispetto alle attività ordinariamente svolte dai Comuni e dagli Enti pubblici coinvolti.

“Una opportunità – commenta il sindaco Corrado Bonfanti – che non solo ci permette di incrementare le attività a beneficio di tutti ma che consente ai percettori del reddito sociale di restituire alle loro comunità lo sforzo, in termini di solidarietà, che le stesse quotidianamente affrontano”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo