In tendenza

Noto, “Benvenuta Catalunya”: l’infiorata 2015 rende omaggio alla Spagna

A seguito dell’ufficializzazione dell’Infiorata di Noto 2015 “Omaggio alla Catalunya”, interviene Vicenta Pallarés Castelló Presidente della Federació Catalana de Catifaires e Presidente della Commissione Internazionale De Alfombristas.

Abbiamo incontrato la Delegazione di Infioratori del Comune di Noto nel IV° Congresso di Arte Effimera di Barcellona del 2012, e si è subito instaurato un rapporto molto cordiale ed amichevole, in seguito al quale c’è stato l’ingresso nella Giunta Direttiva della Commissione Internazionale. Nella prima riunione della Commissione in Tenerife, l’anno successivo, l’Assessore Frankie Terranova mi invitò all’Infiorata che si sarebbe tenuta qualche mese dopo, sempre nel 2013. Fu l’occasione propizia per dialogare con il Sindaco Corrado Bonfanti, e potei constatare la convergenza di progettualità sull’internazionalizzazione dell’arte popolare di fare tappeti di fiori, e in forma più diretta come manifestazione della cultura identitaria dei nostri paesi. Ci trovammo già allora a parlare e progettare del Congresso Internazionale da svolgere a Noto, che oggi possiamo dire diverrà realtà nel 2016“.

Un grande appuntamento che coinvolgerà 50 Paesi del Mondo e che avrà già un’importante fase di progettazione con l’appuntamento del maggio 2015. La Federazione  Catalana de Catifaires ( dei Tappeti ) ha percepito l’invito del Sindaco come una grande opportunità di presentare la cultura popolare della Catalunya all’Infiorata di Noto che per la sua importanza attrae persone provenienti da tutte le parti del mondo. “C’è, dunque– prosegue il Presidente della Federació Catalana de Catifaires-, grande gioia e soddisfazione di godere dell’ospitalità degli amici infioratori di Noto, con i quali teniamo dei buoni rapporti, e condividiamo idee e progetti. Inoltre le autorità del Governo Catalano e del Comune hanno manifestato riconoscenza  per l’interesse alla nostra realtà territoriale ed artistica mostrata dal Sindaco di Noto e dalla sua squadra di assessori e tecnici“.

Come annunciato, l’Infiorata del maggio 2015, sarà presentata in terra Iberica. La Federazione Catalana de Catifaires sta coordinando la partecipazione dei gruppi che dovranno rappresentare la cultura popolare catalana a Noto, e nel mese di gennaio comincerà col design dei tappeti che realizzeremo nell’Infiorata.  Una volta che verrà concretizzato il tema dei gruppi, si procederà a preparare il protocollo della presentazione dell’Infiorata e quello che realizzerà la delegazione catalana a Noto. A Barcellona si fanno tantissimi eventi mensili e tra febbraio e marzo, in uno di questi, sarà scelto quello in cui presentare l’Infiorata di Noto, quello in cui avrà il rilievo più importante; ma è anche possibile che si faccia più di una presentazione perché la Delegazione ufficiale di Noto, sarà invitata per la Commemorazione dei 20 anni dell’Infiorata di Caldes di Montbui, città sede della Federazione Catalana de Catifaires.

Il Comune di Noto, con l’intento di anticipare i tempi della promozione degli eventi 2015, vuole selezionare le due idee progetto più interessanti concernenti  l’elaborazione dei manifesti e della linea grafica coordinata per la promozione delle azioni di comunicazione, informazione e pubblicità relativi a: – “XXXVI edizione dell’Infiorata di Via Nicolaci (Primavera barocca)” – quest’anno dal titolo “ Benvenuta Catalunya – Omaggio alla Spagna” –  – “Effetto Noto 2015” (il cartellone degli eventi estivi). Per partecipare al bando occorre inviare il progetto a turismo@comune.noto.sr.it entro le ore 12:00 del 18 dicembre 2014 (per il manifesto infiorata) ed entro le ore 12:00 del 15 gennaio 2015 (per il manifesto effetto Noto)


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo