Noto, Arrivano le bollette per il servizio idrico. Scadono oggi e il 9 maggio. Prevista proroga per il primo versamento

Arriveranno nei prossimi giorni nelle cassette delle lettere dei cittadini netini, le bollette di acconto per il servizio idrico integrato, dopo che la gestione è ritornata di competenza comunale. Se ne occuperà l’Aspecon, l’azienda municipalizzata del comune di Noto, che dopo la nomina, politica, del Cda, ha cominciato a muovere i primi passi.

E il primissimo passo ha riguardato l’aggiornamento degli archivi e la risoluzione delle numerose incongruenze sulle utenze, che ha portato poi all’emissione delle prime fatture di acconto, relative al periodo che va dal 20 giugno 2014 al 31 dicembre 2014.

Il calcolo dell’importo dovuto  tiene conto del consumo presunto di acqua nel semestre, su base dei consumi storici lasciati in dote dal vecchio gestore Sai8, con una tariffa decurtata del 20%. Le bollette, però, per un disservizio dovuto alla ditta forestiera che ha in carico il servizio di spedizione, arriveranno già scadute, e per questa è già stata concessa una proroga di 15 giorni.

È stata data, infatti, l’opportunià di dividere in due rate il pagamenti, ai cittadini che riceveranno una bolletta superiore ai 40 euro, con scadenze fissate a oggi e al 9 maggio. Considerato il disservizio, a questo punto la prima scadenza è slitattata di due settimane. I cittadini che dovranno pagare meno di 40 euro, dovranno farlo entro il 9 maggio.

Si tratta di una bolletta di acconto e sui presunti consumi: contestualmente alla consegna, sarà avviata la lettura dei contatori, in maniera che già dalla prossima fattura, prevista a fine giugno, la cifra dovuta possa essere più vicina ai consumi effettivi di acqua. 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo