Noto, Abbattimento delle barriere architettoniche: installate due pedane per l’ingresso in due negozi di corso Vittorio Emanuele

Continua l’opera di sensibilizzazione delle associazioni Azahar e Aram Communication, che dopo aver organizzato l’evento “Equilibri: tutti siamo diversi”, ha lanciato una campagna per l’abbattimento delle barriere architettoniche, stavolta rivolta agli esercizi commerciali.

In questi giorni sono state due pedane in legno verniciate, per agevolare l’accesso a due attività commerciali che si affacciano lungo corso Vittorio Emanuele. Alla realizzazione e alla messa in posa ci hanno pensato, a titolo gratuito, due giovani titolari di un’impresa netina, mentre il materiale per la realizzazione è stato acquistato tramite i fondi raccolti dagli organizzatori durante l’evento dello scorso dicembre.

Con le due pedane allestite lungo corso Vittorio Emanuele – che hanno fatto storcere il naso a qualche amante della bellezza e dell’immagine che magari non percepisce le difficoltà che un semplice scalino può nascondere per chi è costretto a muoversi senza autonomia o con l’ausilio di una sedia a rotelle – salgono a sei le pedane realizzate grazie agli organizzatori dell’evento, che avevano “abbattutto” le barriere architettoniche all’ingresso della scuola Littara e della sede del Distretto di Salute Mentale di via Montessori, sul palcoscenico del Teatro Tina di Lorenzo e al Comando di Polizia Municipale di via Angelo Cavarra.

La campagna di sensibilizzazione è destinata a continuare nel tempo: le attività interessate all’abbattimento dovranno semplicemente contattare i responsabili delle associazioni, Giovanni Parentignoti e Mara Di Stefano.

Nella foto, una delle due pedane installate lungo corso Vittorio Emanuele.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo