Covid, 95 nuovi positivi a Siracusa e provincia. Cinque morti in 24 ore

L’esperienza dell’Istituzione musicale Città di Noto, ospite speciale alle prove del concerto di Andrea Bocelli

Proseguono, a distanza, le attività didattiche. E si pensa anche a come far rivivere il concerto di capodanno

In questo 2020 così particolare per le attività dell’Istituzione musicale Città di Noto, c’è un importante tassello da aggiungere: gli allievi, insieme con i maestri e il consiglio di amministrazione, hanno potuto assistere alle prove generali del concerto di Andrea Bocelli, il venerdì precedente all’esibizione del tenore toscano sull’imponente scalinata della Cattedrale.

I ragazzi hanno avuto modo di apprezzare dal vivo l’orchestra ed il coro del Teatro Massimo Bellini di Catania, provando a carpirne segreti e ad apprezzarne il grande lavoro di squadra. Il programma del concerto di Bocelli essendo molto legato alla Sicilia con opere ed arie di Mascagni, Bellini e Puccini, era ben conosciuto dai ragazzi, i quali hanno seguito con molta attenzione i movimenti del direttore dell’orchestra Carlo Bernini.

Un’esperienza altamente formativa per tutto il gruppo, perché assistere alle prove è stato, dal punto di vista musicale, ancor più interessante e costruttivo rispetto a seguire il concerto. Ascoltare il maestro Bernini che richiamava i fiati o spingeva le corde a farsi sentire di più è equivalso ad una lezione sull’importanza dei movimenti e dei suoni all’unisono. Tanti i suggerimenti che il direttore d’orchestra ha rivolto agli orchestrali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo