La firma di Federico Salerno da Noto sulle clip di Sky Sport dedicate a Kobe Bryant

L'editor di Noto trasferitosi a Milano per inseguire un sogno ha realizzato il video sulla morta di Kobe Bryant

L’ultima, la più difficile. La più bella? Forse quella dei 10 anni di SkySport. La più sentita? Quella del ritorno della “sua” Inter in Champions. Ma vi assicuriamo che di clip da restare con il fiato sospeso ce ne sono a decine, con tanto di complimenti in diretta di Fabio Caressa.

La firma di Federico Salerno è di quelle che si riconoscono subito:  è un giovane netino (29 anni quest’anno) che nel frattempo è diventato editor di Sky, uno di quelli che lavora dietro le quinte e che riassume ore di lavoro in pochi secondi. Pochi secondi che regalano emozioni. E così è stato quando nei giorni scorsi è volato assieme a un collega a Los Angeles, solo che stavolta non c’era un playoff Nba da raccontare, c’era la morte di Kobe Bryant e la disperazione dei suo tifosi da raccontare. Lo ha fatto, assieme ai colleghi, in punta di piedi lasciando parlare le immagini.

E’ un po’ nel suo stile: fa parlare gli altri e le immagini. E’ successo, per esempio, nella clip dell’ultima giornata di Champions, ma anche in quella del ritorno di Ibra in Serie A. Andando a ritroso, c’è la sua firma nella magnifica clip che celebra i 10 anni di SkySport, dove praticamente c’è di tutto: dal rigore di Grosso a Berlino ai gol di Milito al Bernabeu, passando per i Mondiali di Rugby, Wimbledon, Golf e chi più ne ha più ne metta.

Tutto questo stando dietro le quinte ma diventando un punto di riferimento per bravura e simpatia: l’estate scorsa era con i ragazzi dell’Italbasket nell’avventura cinese dei Mondiali 2019. Ha “subito” il rito di iniziazione a centro parquet, tra i giganti Hacket, Gentile e Belinelli. La sua risposta? Ha preferito non pubblicare gli scatti in cui si vendica…

https://video.sky.it/sport/nba/video-kobe-bryant-clip-sky-sport/v572070.vid


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo