In tendenza

Intimidazione ai Carabinieri di Noto, Cafeo (Lega): “Servono più risorse per le forze dell’Ordine”. Passione Civile: “La Politica faccia la sua parte”

L'episodio è destinato a far parlare per molti giorni

Proseguono le prese di posizione con la condanna del grave gesto subito dalla caserma dei Carabinieri di Noto. Stavolta arrivano due interventi dal mondo della Politica.

Per Giovanni Cafeo, deputato regionale della Lega: “L’intimidazione ai carabinieri è un gesto vile che va condannato ma occorre una risposta esemplare da parte dello Stato. Ai Carabinieri va tutta la mia solidarietà – dice – quanto accaduto è inaccettabile, soprattutto se come emerge il gesto è riconducibile alla svolta investigativa sull’omicidio di un 17enne di Noto. Lo Stato ha la necessità di intervenire con durezza, proprio a Noto, negli ultimi anni, abbiamo assistito ad una escalation di conflitti a fuoco preoccupanti. È giunto il momento di dare maggiori risorse a tutte le forze dell’ordine, il territorio va protetto”.

Per Passione Civile, movimento politico cittadino a Noto, invece “piena solidarietà all’Arma per un gesto inquietante, contro le Forze di Polizia, contro la Città e contro lo Stato. Non possiamo lasciare soli i Carabinieri e le forze di Polizia in questa battaglia contro la delinquenza. La Politica faccia la sua parte, interveniamo per dare un segno concreto e tangibile che lo stato c’è”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo