Il racconto della Sicilia in Vespa, il 28 giugno raduno a Noto

I muri a secco arroventati dal sole, il frinire delle cicale nei campi dorati, gli agrumi, ulivi e carrubi accarezzati dalla brezza di scirocco, e dopo un’ alternanza di distese e clivi ecco improvvisa l’estasi barocca: è questo lo straordinario caleidoscopio di esperienze sensoriali che i partecipanti all’evento “I Vespi Siciliani – Profumo” potranno condividere il 28 giugno 2015, quando centinaia di Vespe percorreranno le strade della Sicilia sud orientale nei territori di Ispica e Noto.

Per il quinto anno consecutivo i ragazzi del Vespa Club di Ispica hanno reinventato l’idea di raduno vespistico trasformandolo in un’esperienza alla scoperta del territorio, delle sue amenità paesaggistiche ed architettoniche, delle sue peculiarità enogastronomiche e della sua storia. In questa occasione l’evento sarà ispirato a “Profumo”, celebre romanzo di Luigi Capuana ambientato proprio ad Ispica.

La prima tappa di questo viaggio on the road sarà quindi la cittadina iblea, con i suoi edifici liberty, le chiese barocche, le spiagge di sabbia finissima e l’area archeologica di Cava Ispica. Le Vespe muoveranno poi in direzione Noto, patrimonio Unesco e perla del barocco con i suoi opulenti monumenti civili e religiosi, gli affreschi, i mascheroni e le esuberanze decorative. I vespisti visiteranno i principali musei ed edifici di interesse storico della città che fu interamente ricostruita dopo il disastroso terremoto del 1693 e che, proprio per le sue bellezze architettoniche ha meritato l’appellativo di “giardino di pietra”.

La giornata culminerà in un suggestivo momento conviviale a base di piatti tipici del Val di Noto nella splendida cornice di villa Eleonora di Villadorata, che di recente è stata scenario di uno spot realizzato da Giuseppe Tornatore per il profumo di una nota maison di moda. Padroni di casa, il Principe di Villadorata in persona e la sua corte, nella rievocazione proposta dall’associazione culturale “Corteo Barocco” di Noto.

Il profumo, quindi farà da fil rouge della giornata, dalle ispirazioni letterarie alle suggestioni moderne, passando per la storia e la bellezza di un angolo Sicilia meraviglioso e tutto da scoprire. Edgar Allan Poe scriveva: “Viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato”. L’auspicio dei ragazzi del Vespa Club Ispica è che rimanga vivo, tra i partecipanti a “I Vespi Siciliani – Profumo”, il ricordo di un’esperienza in cui passione e tradizione trovano il loro naturale punto di incontro e celebrano la Sicilia in tutte le sue bellissime sfaccettature.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo