Il Paliotto di Noto antica domani ritorna a casa

Il paliotto del XVIII secolo, trafugato nel 1992 nella chiesetta della Madonna della Divina Provvidenza di Noto Antica, domani ritorna a casa.

Domani, in tarda mattinata, infatti, il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, l’assessore ai Beni Culturali, Costanza Messina e il direttore onorario del Museo Civico, Lorenzo Guzzardi aspetteranno l’arrivo dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Siracusa, coordinati dal Comandante Maresciallo Maurizio Cassia che, uniti all’associazione Bianco Pietra, porteranno il paliotto al Museo Civico, dove il bene verrà depositato anche grazie all’impegno volontario dell’Associazione 4×4 Val di Noto.

L’operazione di recupero del reperto, condotta dai militari dell’Arma, si è basata sull’acquisizione di puntuali dati catalografici e rilievi fotografici forniti dal prof. Gioacchino Santocono Russo alla Soprintendenza di Catania. Prezioso è stato il contributo dell’avvocato Francesco Balsamo e dell’ISVNA che ha partecipato al riconoscimento.

Felice l’assessore Costanza Messina, che dichiara: “Mentre nel passato i beni si smarrivano silenziosamente oggi, invece, si ritrovano e tornano a casa. Il paliotto sarà esposto al Museo Civico, su cui da mesi stiamo portando avanti un lavoro di riqualificazione anche grazie al contributo dell’architetto Mercedes Bares, affinché il nostro patrimonio storico-culturale venga concretamente restituito alla città e possa essere motivo di consapevolezza culturale e orgoglio per i netini”.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo