In tendenza

Gambero Rosso: Tre Torte per il Caffè Sicilia di Noto. Corrado Assenza si conferma tra i migliori pasticcieri di Italia

Massimo riconoscimento per il pasticciere netino e per il suo Caffè Sicilia

Tre Torte, massimo riconoscimento, e citazione tra le migliore pasticcerie e i migliori pasticcieri d’Italia. Lo dice la guida 2023 Gambero Rosso, pubblicata in questi giorni e che, come ogni anno,

La nuova guida del 2023 ha anche messo in evidenza l’offerta dei pezzi da colazione, anche in edizione limitata, e le monoporzioni. Focus, poi, sulle nuove location, la cura del packaging e l’immagine coordinate, per quelle pasticcerie di design che celebrano con stile e sensibilità green il mondo dei dolci.

Quanto ai premiati, sono tante le new entry, oltre a nuovi ingressi di pastry chef donne, presenti nell’appendice dedicata ai maestri del dolce.

In tutto sono recensiti 620 indirizzi. Il riconoscimento delle Tre Torte d’Oro è andato, ancora una volta, a Iginio Massari, mentre i locali che hanno ottenuto il massimo, cioè le Tre Torte, sono 29, con 2 new entry.

Da quest’anno, nella guida ci sono anche le migliori Due Torte, cioè quei 63 locali “a un passo dalla vetta”. Tanti i premi speciali, con 10 riconoscimenti.

Tra le 50 new entry di quest’anno, anche 3 siciliani: Pasticceria Angelo Inglima, Canicattì; Cesare Gialdi – Délices à Emporter, Catania; La Perle – Patisserie de Luxe, Messina.

Tre Torte poi per il Caffè Sicilia di Noto e per Sciampagna di Marineo, in provincia di Palermo.

Quest’ultima raggiunge quest’anno un vero e proprio primato in materia: Due Torte per la Pasticceria Cappello e per l’Antico Caffè Spinnato, entrambe di Palermo, e per il Caffè Delizia di Bolognetta, in provincia di Palermo.

Il Migliore Pastry Chef della Sicilia è infine Fabrizio Fiorani del Duomo di Ragusa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo