In tendenza

Ferrovia Noto-Pachino, il Comune revoca le ordinanze di rimessa in pristino dei luoghi nei pressi di Lido

Circa una ventina le ordinanze revocate. Proseguono nel frattempo i lavori di pulizia e bonifica lungo la tratta

Revocate le ordinanze di rimessa in pristino dei luoghi nei pressi dei binari della linea ferroviaria Noto-Pachino che attraversano Lido di Noto, luoghi nei quali sarebbero stati commessi degli abusi che non permetterebbero il passaggio della linea ferroviaria in sicurezza.

Lo ha fatto il Comune, anche in una sorta di autotutela in quanto le precedenti ordinanze non erano “sorrette da adeguata documentazione tecnica che identifichi le contestate opere abusivamente eseguite”.

Da qui anche il parere dell’avvocatura comunale che evidenzia come “i provvedimenti non appiano sorretti ad adeguata attività istruttoria, nel senso che si basano solo ed esclusivamente su documenti e attività che provengono dalla Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) e non da sopralluoghi o attività di accertamento fatti dall’Ufficio e volti ad appurare se i manufatti esistono e se siano o meno abusivi ai sensi della normativa in materia”.

Si fa dunque strada l’ipotesi di ulteriori sopralluoghi, mentre nel frattempo proseguono i lavori per la bonifica di alcuni tratti della linea ed all’esterno delle stazioni ferroviarie.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo