Dissestata causa maltempo: divieto di accesso sulla Noto – Testa dell’Acqua

Una frana ha provocato un cedimento strutturale della banchina con relative opere di protezione e lesionato l’asfalto per metà carreggiata

Il capo dell’VIII settore del Libero consorzio, Giovanni Grimaldi, ha firmato l’ordinanza con la quale viene disposto il divieto di accesso, esclusi i residenti e i mezzi di soccorso, la limitazione della velocità a 30 km/h e l’inibizione al transito ai mezzi di peso superiore a 4 tonnellate lungo la Sp 64 Noto–Fiumara–Noto Antica–Testa dell’Acqua.

Il provvedimento è correlato con i numerosi dissesti causati dal maltempo nei giorni 25, 26 e 27 marzo scorsi, in particolare con una frana che ha provocato un cedimento strutturale della banchina con relative opere di protezione, e lesionato l’asfalto per metà carreggiata, rendendola impraticabile e  pericolosa.

Pertanto, i residenti che dovranno percorrere la strada dovranno fare particolare attenzione rispettando rigorosamente il limite di 30 km/h. Il settore “Viabilità” si sta attivando per reperire le risorse economiche necessarie, ad oggi mancanti, per ripristinare la sede stradale in maniera da renderla il più possibile sicura.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo