In tendenza

Bretella di collegamento fra il lido di Noto e Pachino e Portopalo. Vinciullo: “Ritardi insopportabili e assurdi”

Con una lentezza assurda ed insopportabile, continuano a rallentatore i lavori per la realizzazione della bretella di collegamento fra il lido di Noto e i comuni di Pachino e Portopalo“. Lo dichiara l’onorevole Vincenzo Vinciullo, vicepresidente vicario della commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’Ars, che dal 2003, prima come consulente a titolo gratuito dei comuni di Portopalo e Pachino, poi da deputato, ha seguito le fasi per la realizzazione dell’opera.

Subendo anche gli attacchi dell’amico Iachino La Corte, che non ha mai accettato che a posto dello svincolo, che era una sua idea, venisse invece realizzata la mia idea di bretella di collegamento – prosegue Vinciullo -. Tuttavia, nonostante le risorse siano ampiamente a disposizione, nonostante i tempi ormai ampiamente scaduti, nulla si fa per accelerare questi lavori e per consentire agli stessi la conclusione in tempi non europei, cioè naturali“.

Con l’ennesima interrogazione parlamentare, questa mattina ha chiesto al presidente della Regione di nominare una commissione d’indagine o un commissario ad acta. “In maniera tale che – conclude il deputato regionale – con la dovuta attenzione e con la dovuta celerità, si possa prendere in considerazione l’ipotesi che la gente è stufa di aspettare, che su questa strada continuano gli incidente e che migliaia di lavoratori della provincia di Siracusa continuano a rimanere disoccupati nonostante il lavoro c’è, ma va a rilento in modo insopportabile. Come provincia, siamo stufi di essere trattati come colonia e di essere considerati terra di conquista da parte di chi, senza rispetto alcuno, pensa di poter perdere tempo, tanto la provincia di Siracusa può continuare ad aspettare“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo